Samsung Galaxy S21 vs S20: le differenze

La nuova famiglia di smartphone a confronto con la generazione precedente

samsung galaxy s21 vs s20
(Foto: Samsung)

Samsung Galaxy S21 vs S20, che cosa cambia nel salto generazionale? Il supporto del pennino capacitivo S-Pen è la novità più evidente che viene introdotta, ma sotto la scocca si trovano componenti aggiornati e qualche sorprendente marcia indietro. Facciamo il punto con il paragone tra i vari modelli standard, i Plus e con gli Ultra.

Samsung Galaxy S21/S21+ vs S20/S20+, il design

Le colorazioni di S21 sono Phantom Gray, Phantom Violet, Phantom Pink e Phantom White mentre l’anno scorso si variava su Cosmic Grey, Cloud Blue, Cloud Pink, Cloud White quindi sostanzialmente è stato sostituito il blu col viola. Il Plus si trova nelle colorazioni Phantom Violet, Phantom Silver, Phantom Black dalle precedenti Cosmic Gray, Cosmic Black, Cloud Blue. Tutti i modelli sono certificati Ip68 e non includono jack da 3,5 mm.

Per quanto riguarda le dimensioni si trovano identiche altezza (151,7 mm) e spessore (7,9 mm) con S21 leggermente più largo con 71,2 mm vs 69,1 mm. Stesso discorso per S21 Plus (161.4 x 75.6 x 7.8 mm) con S20 Plus (161.9 x 73.7 x 7.8mm). Il cambiamento più significativo riguarda il retro, con le fotocamere che sono sempre orientate a semaforo in verticale, ma non più a rilievo, spostandosi in corrispondenza del vertice in alto a sinistra.

fotocamere s21 vs s20
(Foto: Samsung)

Samsung Galaxy S21/S21+ vs S20/S20+, la scheda tecnica

Partiamo da due caratteristiche che vedono la generazione precedente migliore della successiva: se rimane infatti invariata la memoria interna da 128 o 256, con S21 si perde l’espansione via microsdxc fino a 200 gb di S20. Il nuovo modello offre lo stesso display amoled da 6,2 pollici (6,7 pollici per il Plus) a 120 Hz del vecchio ma scende di risoluzione da 3200 x 1440 a 2400 x 1080 pixel, ma la luminosità sale a 1500 nit, quindi il 25% in più.

L’ossatura della scheda tecnica è la stessa con 5G (che migliora con S21) e batteria del modello standard sempre da 4000 mAh ma si ricarica a 30 watt invece che a 25 watt tramite caricatore non più incluso in confezione. Il Plus sale invece da 4500 mAh a 4800 mAh.

Le fotocamere rimangono da 12 megapixel principale, 64 megapixel zoom e 12 megapixel ultragrandangolare sul retro e 10 megapixel nel foro frontale. S21 gode di modalità notturna più luminosa, modalità ritratto più performante e blocco dell’ingrandimento a 30x, inoltre può girare video a 60 fps. Le novità a livello software riguardano la modalità Vista da Regista per cambiare inquadratura durante la registrazione e la Pro Video su un treppiede.

Il grande miglioramento è il processore che dalla coppia Exynos 990 o Snapdragon 865 (non per l’Italia) passa ai più aggiornati e potenti Exynos 2100 o Snapdragon 888 (non per l’Italia). La S-Pen è supportata, ma non è inclusa né può essere accolta/ricaricata in uno slot come per la gamma Note.

Samsung Galaxy S21 Ultra vs S20 Ultra

(Foto: Samsung)

Nonostante uno schermo più piccolo di un decimo di pollice di Galaxy S21 Ultra (6,8 vs 6,9″), il nuovo modello garantisce sia la compatibilità con S-Pen sia una frequenza di 120 Hz a 1440p contro i 120 Hz a 1080p del prcedente. Pressoché invariate le dimensioni (165.1 x 75.6 x 8.9 mm vs 166.9 x 76 x 8.8 mm), la nuova generazione gode di memoria più veloce, la terza generazione del sensore da 108 megapixel, ottiche zoom a 10x e 3x, messa a fuoco laser e il nuovo processore a 5 nanometri come S21/S21+.

I prezzi

Samsung Galaxy S21 5G parte da 879 euro per la versione 8 gb + 128 gb contro i 929 euro dell’anno scorso, S21 Plus parte da 1079 euro per il 8 gb + 128 gb contro i 1029 euro di S20 Plus e infine S21 Ultra 5G costa 1279 euro per la versione 12 gb + 128 gb, 100 euro in meno della verisone di partenza del 2020.

 

Fonte: Wired

Lascia un commento

Nome *
Email *