Ces 2021, Lg ha mostrato lo smartphone arrotolabile

Farà parte della speciale gamma sperimentale Explorer Project che già annovera lo speciale Lg Wing

lg rollable
(Foto: Lg)

Lg Rollable è il sicuro protagonista della presentazione del brand coreano al Ces 2021, comparendo all’inizio del video del keynote con la sua speciale struttura estendibile e compattabile come un papiro, muovendosi sul lato corto. Da smartphone può trasformarsi in tablet in un solo gesto, proprio come gli altri prototipi di arrotolabile apparsi finora e che saranno commercializzati nel corso del 2021.

Se il 2019 è stato l’anno dei pieghevoli (e il 2020 quello della loro definitiva conferma), il 2021 aprirà a un’altra interessante variante di design come quella degli smartphone arrotolabili. Rispetto ai foldable, il vantaggio più evidente dei modelli estendibili è che possono proteggere in modo migliore il display flessibile, che viene sottoposto a uno stress quotidiano meno intenso.

Come già dimostrato lo scorso ottobre da Tcl e poche settimane fa anche da Oppo con il particolare X Tom Ford, gli arrotolabili sono ormai pronti a debuttare visto che le tecnologie a supporto sono mature. Lg Rollable farà parte della speciale gamma Explorer Project che già annovera un altro smartphone originale nella forma e nella filosofia come Lg Wing con schermo rotante e secondo display di servizio.

Come si può apprezzare nella breve apparizione nel video della presentazione di Lg al Ces 2021, per agire sul display basterà una spinta del polpastrello sugli spigoli e il meccanismo interno farà scorrere la struttura modificando la dimensione dello schermo.

Non ci sono ancora informazioni definitive sulla scheda tecnica di Lg Rollable, ma da quanto traspare sembra che lo schermo oled avrà una diagonale da circa 6,5 – 6,8 pollici da compatto e di circa 7 – 7,4 pollici quando srotolato completamente. La risoluzione non dovrebbe essere esagerata, nell’ordine del full hd+.

Non resta che attendere la presentazione ufficiale di Lg Rollable sui mercati internazionali e soprattutto le informazioni sul prezzo di lancio, che di sicuro non sarà molto abbordabile.

 

Fonte: Wired

Lascia un commento

Nome *
Email *